Dott. Giuseppe Esposito Psicologo e Psicoterapeuta

Psicodiagnosi

Condividi su: Facebook Twitter

Definizione

La Diagnosi è una mappatura del funzionamento psichico che si traduce in una descrizione narrativa il più possibile sistematica, che prende il nome di formulazione del caso. Essa deve rispondere a requisiti di specificità (che cosa caratterizza quel dato individiduo) e di generalizzabilità (che cosa ha in comune quell'individuo con altri che presentano caratteristiche simili). (Fonte: Dazzi, Lingiardi, Gazzillo, 2009).

Nel 2003 l’Associazione Americana degli Psicologi (APA) afferma che la diagnosi consiste nella valutazione di comportamenti e di processi mentali e affettivi anormali, che risultano disadattivi e/o fonte di sofferenza (e cioè di manifestazioni psicopatologiche e di sintomi) attraverso la loro classificazione in un sistema diagnostico riconosciuto e l’individuazione dei meccanismi e dei fattori psicologici che li hanno originati e che li mantengono”

L'Esame Psicodiagnostico

L'esame psicodiagnostico è un complesso processo di raccolta, analisi ed elaborazione di informazioni (rilevanti per la ricerca scientifica psicologica) volto a rispondere  ai quesiti che il cliente porta allo Psicologo (Sanavio e Cornoldi, 2001). Con la Psicodiagnosi si può, per esempio, valutare:

  • l'opportunità di un trattamento psicoterapeutico;
  • le condizioni psicologiche per importanti scelte e provvedimenti nella vita (adozione, cambio di sesso...);
  • l'accertamento delle componenti psicologiche di una condotta criminosa; 
  • integrazione di accertamenti di carattere medico diagnostico (es. valutazione di un danno non patrimoniale, danno psichico);

Oltre al colloquio clinico lo Psicologo si serve di strumenti standardizzati che aiutano nella raccolta mirata di informazioni. Ci riferiamo qui ai test.

Di cosa bisogna tener conto nel processo diagnostico (a cura dello Psicologo!)

  1. La diagnosi implicita del funzionamento dell'altro da parte dello Psicologo;
  2. delle ricerche che validino la solidità empirica degli strumenti utilizzati;
  3. che la diagnosi cambia nel tempo;
  4. che la diagnosi cade in un contesto relazionale;
  5. che la diagnosi è una entità molto complessa (multidimensionale);
  6. delle considerazioni delle proprie condizioni psichiche del soggetto  (il senso soggettivo conscio e inconscio);
  7. di far incontrare le conoscenze idiografiche e nomotetiche (soggettive e "oggettive").

Servizio Offerto

Mediante l'utilizzo di strumenti testistici è possible fare una accurata Psicodiagnosi in diverse e specifiche aree di intervento.

Per offrire il migliore servizio sono continuamente aggiornato sia sulle novità di strumenti affidabili, validi che di classici che vengono aggiornati.

Nella Tabella sotto elenco una serie di test che uso solitamente. Altri non sono citati per questioni di spazio.

 

Ambiti di riferimento

Ambito di riferimento Utilizzo specifico Alcuni Esempi

Ambito Clinico

e

Psicologia Giuridica

  • Valutazione della Personalità
  • Ansia (di Stato/Tratto).
  • Disturbo Post Traumatico da Stress.
  • Disturbi dell'Umore/Depressione.
  • Autostima.
  • Autoefficacia.
  • Attenzione/Iperattività.
  • Family Life Space.
  • Genogramma.
  • Emozione. Alessitimia.
  • Empatia.
  • Disturbi alimentari.
  • Famiglia.
  • Rapporto (relazione) genitori figli.
  • MMPI-2. (Personalità)
  • BFQ-2.(Personalità)
  • EPQ-R (Personalità)
  • Test di Rorschach (tecnica proiettiva) (Personalità)
  • Favole della Duss. (Personalità)
  • Disegno della Famiglia (Immaginaria, Cinetica, Animale).
  • Disegno della persona (DAP - Draw a Person).
  • Reattivo dell'Albero. (Personalità)
  • STAI (Ansia).
  • Test TMA - Valutazione multidimensionale dell'autostima.
  • PSI (Parenting Stress Index).
  • BDI - II (Beck Depression Inventory II).
  • BAI (Beck Ansiety Inventory).
  • SAR - Scala Alessitimica Romana (Valutazione delle capacità di riconoscere, esprimere e verbalizzare le emozioni).
  • EDI-3 RF (Eating Disorder Inventory 3 Referral Form).
  • Test ICAP - Individuazione Comportamenti Alimentari Problematici
  • CAPS (Post Traumatic Stress Disorder).
Psicologia Scolastica
  • Misura dell'Intelligenza.
  • Disturbi Specifici dell'Apprendimento (Dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia).
  • Disturbi della comprensione.
  • Abilità di Studio/Strategie di Apprendimento.
  • Abilità sociali.
  • Atteggiamento verso la scuola.
  • Disagio scolastico e dispersione.
  • Motivazione allo studio.
  • Attenzione.
  • Memoria.
  • Indicatori di rischio.
  • WISC - IV (Wechselr Intelligence Scale For Children).
  • IPDA (Identificazione Precoce Difficoltà di Apprendimento).
  • Prove di lettura MT.
  • PRCR-2 (Prove di prerequisito difficoltà letto-scrittura).
  • Test BHK - Scala sintetica per la valutazione della scrittura in età evolutiva.
  • MESI - Motivazioni, Emozioni, Strategie e Insegnamento.
  • BVN 5-11 - Batteria di valutazione neuropsicologica per l'età evolutiva
    Batteria di valutazione neuropsicologica per l'età evolutiva
  • BVN 12-18 Batteria di Valutazione Neuropsicologica per l'adolescenza.
  • Test CMF - Valutazione delle competenze metafonologiche.
  • Test DDO - Diagnosi dei disturbi ortografici in età evolutiva.
  • Test AC-MT 11-14 - Test di valutazione delle abilità di calcolo e problem solving.
  • Test ABCA - Abilità di calcolo aritmetico.
  • Test TINV - Intelligenza non verbale.
  • Test CEO - Classificazione degli errori ortografici.
  • Test TVD - Test Valutazione Disagio e Dispersione Scolastica.
  • Test ACESS - Analisi degli indicatori cognitivo-emozionali del successo scolastico.
     

 

Le risposte o il prodotto finale di una prova, vengono catalogate e interpretate secondo criteri prestabiliti.