Dott. Giuseppe Esposito Psicologo e Psicoterapeuta

Consulenza o Psicoterapia di Coppia

Condividi su: Facebook Twitter

“ Arrivato alla mezza età, cominciava a capire che (l’amore) non era nè un’illusione nè uno stato di grazia: lo vedeva come una parte del divenire umano, una condizione inventata e modificata momento per momento, e giorno dopo giorno, dalla volontà, dall’intelligenza e dal cuore.”

(J. Williams, Stoner, p. 226)

"La vita di ogni coppia [...] si sviluppa e si articola all’interno di un dilemma fondamentale: come essere in due rimanendo sé stessi, come appartenere a sé stesso, appartenendo all’altro, come stare in una relazione di intimità e di vicinanza emotiva, senza correre il rischio di sacrificare l’integrità del proprio sé." (Ruggiero, G. & Iacone, S., 2013)

"L'incremento dell'impiego di questa tipologia di trattamento sembra riconducibile a differenti ragioni, la principale delle quali è forse costituita dalla cospicua presenza, nel mondo occidentale, di coppie che sperimentano difficoltà coniugali"  

(J.L. Lebow & M. F. Gasbarrini, 2010).

Cos'è

La Psicoterapia di Coppia mette al centro la coppia e il legame. La coppia è intesa come sistema unitario con una sua genesi e i suoi processi evolutivi e involutivi (i problemi, gli ostacoli) entro un ciclo di vita. Le questioni individuali, in senso stretto, sono tenute fuori alemno quelle che non siano direttamente legate alle problematiche di coppia (anche se non è facile cogliere e separare ciò che della dimensione individuale non riguardi la coppia). Il focus è diretto al legame, ciò che lega le due persone, il motivo per cui hanno deciso di stare insieme, le difficoltà che si ha del prendersi cura di questo legame.

In un percorso di psicoterapia di coppia sono previsti anche incontri individuali per conoscere meglio i membri della coppia, o anche con membri delle rispettive famiglie di origine cercamdo di non perdere di vista la domanda di aiuto che proviene dalal coppia.

 

Come Funziona

Gli incontri avvengono prevalentemente in Coppia, ma vi sono anche incontri con il Singolo componente (per parlare di sviluppo personale ed eventuali blocchi evolutivi) della coppia. La prima fase riguarda la costruzione di una motivazione congiunta, condizione imprescindibile per lavorare con la coppia. Si decide di stare insieme, e si decider di cambiare insieme, di rilanciare il patto. Spesso la motivazione parte dal singolo che nutre la segreta speranza di cambiare l'altro. E' importante quindi capire che ciò di cui ci si deve prendere cura non è il singolo ma il legame, il patto della coppia quando risulta disfunzionale.

E' fondamentale quindi che ci si "vada insieme"; poi si potrà lavorare su un senso condiviso e promuovere un cambiamento.

 

Durata

I criteri sono gli stessi già delineati per la Psicoterapia Individuale. Ci sono alcuni "protocolli" che darebbero indicazioni su 10-15 sedute, ma di solito le situazioni non sono mai così lineari e si decuderà situazione per situazione.

 

Frequenza

Nella fase iniziale è settimanale (3 incontri in 3 settimane), poi gli incontri si diradano. Si veda anche quanto già scritto per quanto riguarda la Psicoterapia Individuale.