Dott. Giuseppe Esposito Psicologo e Psicoterapeuta

Disturbi dell'apprendimento

 DSA sono stati riconosciuti e definiti dallo Stato Italiano con la legge 8 ottobre 2010 n. 170 "Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico". Per maggiori informazioni ci si può collegare al sito del MIUR http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dsa

La materia dei DSA è di interesse e competenza specifica degli Psicologi, poichè si parla di: "processi di apprendimento, la psicopatologia cognitiva in Età evolutiva collegata ai processi neuropsicologici disturbati ed i riflessi sul comportamento e sulla personalità dei bambini che ne sono affetti" (Micozzi, ott. 2011).

Eccone brevi definizioni.

Disturbo Descrizione
Dislessia

È il disturbo specifico di lettura (a voce alta) e si caratterizza per la difficoltà a effettuare una lettura accurata e fluente in termini di velocità e correttezza.

Disortografia
—È il disturbo specifico che riguarda la componente costruttiva della scrittura, legata quindi ad aspetti linguistici, e consiste nella difficoltà di scrivere in modo corretto.
—Riguarda l’utilizzo, in fase di scrittura, del codice linguistico.
Disgrafia
—Riguarda la componente esecutiva, motoria, di scrittura.
—Ci riferiamo alla difficoltà di scrivere in modo fluido, veloce ed efficace.
Discalculia Riguarda il disturbo nel manipolare i numeri, nell’eseguire calcoli rapidi a mente, nel recuperare i risultati delle tabelline e nei diversi compiti aritmetici.