Dott. Giuseppe Esposito Psicologo e Psicoterapeuta

Funzioni esecutive

Funzioni Esecutive (FE) “Per funzioni esecutive si intendono quell’insieme di attività complesse (volizione, pianificazione, azione finalizzata, prestazione efficace) che consentono, ad esempio, di decidere se e come impegnarsi in una certa azione, di stabilire obiettivi e formulare scopi, di pianificare azioni e comportamenti, di monitorare e modificare le proprie azioni in corso utilizzando le informazioni di ritorno” (Gugliotta et al., 2009).

Sono funzioni corticali superiori deputate al controllo e alla pianificazione del comportamento. Grazie alle FE possiamo progettare, scegliere obiettivi , attuare progetti e modificare il nostro comportamento sottoponendolo a monitoraggio per adattarlo alle circostanze. Grazie alle FE inibiamo risposte immediate che non sarebbero utili al raggiungimento di uno scopo o in quel contesto.

  • L’uomo ha un sistema di controllo centrale preposto all’ elaborazione dell’informazione.
  • In tal modo le informazioni sono smistate, elaborate, integrate e sono inibite risposte inadeguate.
  • Inoltre è monitorato il contesto

Tutti questi processi sono le Funzioni Esecutive ( fonte Militerni R. Neuropsichiatria Infantile, 2009)