Dott. Giuseppe Esposito Psicologo e Psicoterapeuta

Psicologia: "cybercondria" colpisce i piu' vulnerabili

(Fonte: AGI) - Waco, 11 ott. - Le persone che hanno notevoli difficolta' a gestire l'incertezza e temono con maggior intensita' l'ignoto sono piu' a rischio di sviluppare la cybercondria, la versione "web" dell'ipocondria che colpisce chi e' ossessionato dalle ricerche relative alla propria salute online. La cybercondria peggiora durante la ricerca delle risposte in questi individui più vulnerabili, secondo un nuovo studio della Baylor University pubblicato sulla rivista Cyberpsychology, Behavior and Social Networking.

In pratica, i soggetti che sono già affetti da profonda insicurezza e pensieri ossessivi sulla probabilità di sviluppare malattie gravi quando si mettono alla ricerca di potenziali diagnosi funeste su internet non fanno altro che aggravare i sintomi dell'ipocondria.